Share
Al via la 2^ edizione di “Libando a Natale” dal 21 al 24 dicembre

Al via la 2^ edizione di “Libando a Natale” dal 21 al 24 dicembre

Quattordici eccellenze del territorio: dalla gastronomia all’artigianato

Anche quest’anno torna “Libando a Natale”, la versione ridotta di “Libando, viaggiare mangiando”, pensata ad hoc per questo particolare periodo dell’anno.
L’evento è promosso dall’Amministrazione comunale per il tramite dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Foggia, in collaborazione con l’associazione Di terra di mare e con l’impresa creativa Red Hot.
Dopo il successo della prima edizione si riconferma l’evento che animerà il cuore della città di Foggia con profumi, sapori e cibi profondamente legati al territorio e alle tradizioni culinarie locali. E non solo!
Dal 21 al 24 dicembre, infatti, “Libando a Natale” porterà in piazza Cesare Battisti quattordici eccellenze del territorio, dalla gastronomia all’artigianato e, come sempre non mancherà l’animazione per i bambini nella casetta di Babbo Natale.
Grande attenzione dedica “Libando a Natale” ai celiaci, grazie alle pizze fritte e alle pettole senza glutine proposte dalla Pizzeria del Parco e ai gustosi panini di Sweetlab disponibili in diverse varianti, con farina senatore Cappelli e avena, con cereali, mais e sesamo, e farciti con melanzane al pomodoro, stracciatella e pesto; con radicchio, cipolle caramellate alle pere, provola affumicata e pesto di noci; con crema di ceci, verdure e zabaione salato.
E in fatto di panini ce n’è per tutti i gusti! Gargantua proporrà panini prodotti con trebbie di birra, con crema di caciocavallo podolico accompagnati da birre artigianali agli agrumi, alle spezie, con succo di melagrana, con vincotto di fichi e miele. Presente, come sempre, Mario Ottaviano con Panini di mare, il primo Italian Food Concept basato su una ristorazione di mare veloce, sana e di grande qualità che partendo dal Gargano è approdato a Firenze, Milano e Torino. In occasione di “Libando a Natale” a Foggia sarà possibile degustare cinque tipologie di panini di mare: con polpo, cipolla rossa e capperi; con polpo e peperoni; con tonno, insalata e pomodoro; con gamberi rossi crudi, limone e rucola; con gamberi rossi crudi e stracciatella.
E poi i panini con hotdog e salse di Uvarara e, udite udite, i panini con porchetta, salsiccia e paccanelli foggiani (fatti con la pancetta tesa di maiale tagliata a fette sottili su cui si dispongono aglio, prezzemolo e pecorino) proposti da Sherwood Chiosco Biker’s, vincitore dell’Oscar del cibo di strada e testimonial dei prodotti tipici della capitanata a Milano.
Presente anche la paposcia, detta anche Pizza a vamp’ perché cotta con la “vampa” (fiamma) del forno a legna, tipica di Vico del Gargano e considerata Presidio Slow Food. A proporla a “Libando a Natale” sarà la Pizzeria del Parco nella versione vegetariana (con parmigiana), vegana (con caponata) e golosa (con salsiccia, cime di rapa e provola affumicata).
Non mancheranno, come da tradizione foggiana, gli scagliozzi e le pettole, preparati da Arpicafé.E poi frittura di pesce e insalata di mare con Calypso Fish&Crock.
Ad aprire i confini nazionali in fatto di gastronomia sarà il ristorante Aqua con i bagel, panini popolari in America del nord ma di origine europea (si narra che queste ciambelle di pane furono fatte per la prima volta nel 1683 da un panettiere ebreo di Vienna in onore del re di Polonia), farciti con salmone e spigola, yogurt greco e sedano rapa; con tonno e dentice, panna acida al lime, patate e mollica di pane piccante; con gamberoni e baccalà, guaca mole, cetriolo e mandorle; con polpo, caponata di verdure e insalata.
E anche se ci vuole ancora un po’ per Carnevale e la festa del papà, a “Libando a Natale” ci saranno le zeppole che CosmopolitanDress&Food proporrà in versione dolce ma anche salata, con arrosto di maiale in marinata, salsa al prezzemolo e insalata; con cassé di verdure, rucola e mozzarella.
Non mancherà il panettone artigianale alla crema chantilly di Sweetlab da accompagnare con spumante o cioccolata calda.
La vera novità di questa seconda edizione di “Libando a Natale” è la presenza di quattro rappresentanti dell’artigianato locale: I Nodi di Anna, collane e accessori in tessuto creati a mano da Anna Maria Palazzo;
AMCardillo design, bijoux contemporanei ad opera dell’architetto Anna Maria Cardillo; Voglia di Creare, oggettistica e decorazioni a cura di Francesca Bello e La Tela di Maria Voto, l’ultima tessitrice di Vico del Gargano che lavora il lino e la canapa al telaio così come si faceva nell’800.
Si conferma così, la finalità di “Libando a Natale” che non è solo quella di gustare in strada le prelibatezze del territorio ma anche di proporre l’idea di un regalo diverso capace di raccontare il lavoro dei produttori e degli artigiani. Un dono alternativo, a km zero, che fa rivivere le tradizioni locali.
“Libando a Natale” sarà in piazza Cesare Battista a Foggia dal 21 al 24 dicembre, dalle 11.00 alle 24.00, ad eccezione del 24 dicembre, giorno in cui gli stand chiuderanno alle 18.00.

Lascia un Commento