Controllo del territorio garganico, si uniscono anche i Carabinieri del Reggimento a cavallo

Pattuglieranno per tutto il periodo estivo i percorsi di pastori, pellegrini e turisti

E’ operativa da oggi sul Gargano una squadriglia di Carabinieri a cavallo, che va ad unirsi al dispositivo che l’Arma dei Carabinieri ha già schierato su tutto il promontorio garganico per il controllo del territorio, in particolare delle sue zone più aspre e difficili da raggiungere.

Il Comando Generale ha immediatamente accolto favorevolmente la richiesta, mettendo a disposizione questo ulteriore reparto dell’Arma a favore della collettività di Capitanata. Essi avranno il compito, per tutto il periodo estivo, di pattugliare i percorsi normalmente battuti non solo dai pastori ma anche dai pellegrini e dai turisti più avventurosi, aumentandone così tangibilmente la sicurezza.

Scuderizzati a San Marco in Lamis, anche grazie alla disponibilità dell’Amministrazione Comunale, i cavalieri dell’Arma con i Carabinieri “Cacciatori”, avranno quindi un impiego di natura esclusivamente operativa, volto alla prevenzione e alla repressione dei reati, all’identificazione delle persone trovate lungo i tratti oggetto di perlustrazione, ma anche di soccorso, compito particolarmente impegnativo nel periodo di massima presenza turistica.