Scoperta piantagione dai Carabinieri: in manette un 41enne incensurato

Scoperta piantagione dai Carabinieri: in manette un 41enne incensurato

Secondo gli inquirenti l’uomo è coinvolto nel “giro” degli stupefacenti

Giovedì sera i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del NORM della Compagnia Carabinieri di Cerignola, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione dei reati in genere, hanno tratto in arresto per produzione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti l’incensurato cerignolano di 41 anni.

I militari, che già avevano avuto motivo di sospettare che l’uomo fosse coinvolto in un qualche “giro” di stupefacenti, a seguito di una perquisizione d’iniziativa hanno rinvenuto sul terrazzo della sua abitazione 19 piante di marijuana, in piena inflorescenza e ben riparate da sguardi indiscreti da un tendone, che ne impediva la vista dall’esterno.

L’altezza media delle piante era di 80 cm. circa e, in base alla quantità di principio attivo presente, il Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale ha dedotto che, stando alle tabelle ministeriali, si sarebbero potute ottenere circa 1.120 dosi che, vendute al dettaglio, avrebbero procurato un profitto di circa 2000 euro.

Il 41enne, al termine della compilazione degli atti relativi al suo arresto, è stato tradotto agli arresti domiciliari presso propria abitazione, a disposizione dell’autorità giudiziaria.