Armi, droga ed esplosivi in una carrozzeria: arrestati padre e figlio

Operazione della Guardia di Finanza. Rinvenute 5 pistole e 1,5 kg di eroina

La Guardia di Finanza del Comando provinciale di Foggia hanno rivenuto in una carrozzeria alla periferia di Lucera armi, droga e un congegno esplosivo. L’operazione delle Fiamme gialle ha portato all’arresto dei responsabili, si tratta di padre e figlio proprietari della carrozzeria.

Il minuzioso controllo da parte dell’unità cinofila ha portato al sequestro di 1,5 kg di eroina, 55 grammi di cocaina, 5 pistole con matricole abrase o rimosse, un congegno esplosivo artigianale, 125 proiettili di vario calibro, 4 bilancini di precisioni, oltre 14 kg di sostanza da taglio, attrezzatura varia per il confezionamento dello stupefacente e infine una paletta distintivo priva di matricola, recante il logo contraffatto del Ministero del Lavoro. Lo stupefacente sottoposto a sequestro, dal quale era possibile ricavare circa 4 mila dosi e una volta destinato alla vendita al dettaglio, avrebbe potuto fruttare oltre 200 mila euro.

I due responsabili, il padre 61enne e il figlio 38enne, gestori della carrozzeria sono stati arrestati e associati alla Casa Circondariale di Foggia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per le ipotesi di reato di detenzione abusiva di armi, ricettazione e spaccio di sostanze psicotrope.