Furto e ricettazione di auto tra Abruzzo, Marche e Puglia: 7 arresti a Cerignola

Sono tutti pluripregiudicati, accertate almeno 49 attività delittuose

Almeno 49 autovetture rubate per un valore commerciale quantificato complessivamente in 600mila euro tra Abruzzo, Marche, e Puglia. I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Teramo e la Compagnia di Cerignola hanno arresto alle prime luci dell’alba 7 persone, pluripregiudicate, tutte residenti a Cerignola. Si tratta di una vera e propria associazione a delinquere finalizzata a innumerevoli furti e ricettazione di auto delle marche più prestigiose.

Le indagini sono state svolte tra gennaio 2018 e aprile 2019. Gli arrestati, di cui uno era già ristretto in carcere, sono stati sottoposti al regime degli arresti domiciliari con l’applicazione del braccialetto elettronico.

Secondo quanto appreso, a capo del sodalizio c’era un noto pregiudicato residente a Cerignola che partecipava attivamente a tutte le fasi delle attività delittuose, reclutando e fidelizzando i gregari, pagandone il compenso e provvedendo alla consegna del mezzo asportato ai diversi ricettatori in loco. Il gruppo non aveva contatti con basisti sul territorio ma perfetta conoscenza delle aree da colpire, prediligendo la dorsale adriatica soprattutto per comodità sia per raggiungere gli obiettivi che soprattutto per il veloce rientro in sede con i mezzi rubati, attraverso il tratto autostradale che la parallela statale 16.

Lascia un Commento