Un pericoloso gruppo criminale che gestiva lo spaccio di droga nel territorio di Lucera e nella vicina provincia di Campobasso è stato disarticolato dai militari della Guardia di Finanza di Foggia che hanno proceduto all’arresto di 6 persone, 3 finite in carcere e 3 ai domiciliari, ritenute responsabili a vario titolo e in concorso tra loro, per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione abusiva di armi anche clandestine. Complessivamente le Fiamme Gialle hanno denunciato 20 soggetti e sequestrato quasi 2 kg di eroina purissima, 70 grammi circa di cocaina, 19 Kg di sostanze da taglio, armi e munizioni.

L’organizzazione composta esclusivamente da gente del posto gestiva lo smercio di cocaina ed eroina avvalendosi di corrieri occasionali che effettuavano numerosi viaggi tra la Puglia e il Molise. Due interventi delle Fiamme Gialle nel corso delle indagini hanno permesso di chiudere il cerchio e bloccare l’illecita attività.

A settembre dello scorso anno i finanzieri effettuarono una perquisizione presso una carrozzeria di Lucera dove furono rinvenuti un ingente quantitativo di eroina, 5 pistole, proiettili e un ordigno artigianale e arrestati due soggetti. Mentre nel mese successivo, nel corso di controlli su strada, i militari fermarono due corrieri del gruppo criminale diretti a Campobasso e con in auto oltre 100 grammi di eroina e 15 di cocaina. Entrambi furono arrestati e condotti in carcere.

Le indagini hanno inoltre permesso di scoprire che uno dei soggetti arrestati, tra l’altro al vertice dell’organizzazione, percepiva il reddito di cittadinanza ed un altro aveva da poco tempo inoltrato la richiesta all’Inps. Per entrambi è scattata la segnalazione.