Una serra artigianale per la coltivazione della marijuana è stata scoperta all’interno di un deposito alla periferia di San Severo dagli agenti della squadra mobile di Foggia.

Il blitz è avvenuto all’interno di una proprietà privata di un sanseverese di 43 anni, con precedenti penali. All’interno del deposito, i poliziotti hanno scoperto una serra artigianale, completamente chiusa da una struttura in legno, ricoperta da fogli isolanti. La serra era provvista di un impianto di termoventilazione composto da quattro lampade termo-riflettenti con lampade ad incandescenza, un ventilatore a piantana tutto collegato alla rete elettrica tramite un impianto elettrico casalingo.

La serra era adibita alla coltivazione di piante di marijuana alte circa 30 cm, per un numero complessivo di 143 vasi. Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro, incluso materiale e attrezzi per la coltivazione. L’esame narcotest effettuato sulle infiorescenze ha consentito di accertare, oltre alla positività alla marijuana, anche il peso lordo della sostanza stupefacente corrispondente a 760 grammi. Così gli agenti hanno proceduto all’arresto del 43enne per il reato di coltivazione e produzione di sostanze stupefacenti.