Si svolgeranno oggi pomeriggio presso la cattedrale di Foggia i funerali di Ciro Campagna, il volontario della protezione civile di 19 anni morto dopo il 2 settembre, dopo essere stato investito, il 29 agosto, sull’autostrada A16, tra Cerignola e Candela, mentre stava spegnendo un incendio. Questa mattina grande commozione nell’aula consiliare del Comune di Foggia dove è stata allestita la camera ardente alla presenza di numerosi amici e colleghi di Ciro e di autorità tra cui il sindaco Franco Landella e il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che è anche capo della Protezione Civile regionale.

«A nome di tutta la Protezione civile impegnata a fronteggiare le emergenze in questo territorio – ha detto Emiliano – volevo esprime vicinanza alla mamma di Ciro e ringraziarla per aver cresciuto un figlio con questi splendidi valori. In questa città ci sono tante persone che si sforzano per crescere questi ragazzi con valori così importanti. Ciro ha dato tutto di se’ per aiutare e soccorrere questa città». Sul feretro del ragazzo è stato posto un casco da pompiere con il suo nome: il sogno di Ciro era proprio quello di diventare un Vigile del Fuoco. Intanto la procura di Foggia ha aperto una inchiesta per omicidio stradale indagando una persona.