Decine di perquisizioni e controlli «a tappeto» in più aree sensibili del centro di Foggia alla ricerca di armi, droga e responsabili di reati, dopo l’escalation criminale in città che si è registrata nelle ultime settimane, con una quindicina di rapine.

L’operazione è scattata all’alba con un centinaio di agenti della Polizia di Stato e di militari dei Comandi provinciali Carabinieri e Guardia di Finanza. Nella rapina più violenta, il 17 settembre nel bar tabaccheria “Gocce di Caffè”, è stato gravemente ferito il titolare Francesco Traiano, 38 anni, tuttora ricoverato in coma farmacologico.