Continuano le perquisizioni a tappeto alla ricerca di droga e armi nella città di Foggia. L’ultima operazione, in ordine di tempo, ha al sequestro di ingenti quantitativi di stupefacente. In totale circa 4,5 kg di droga, maschere in silicone per il travisamento e un giubbotto antiproiettile, utili per il compimento di rapine.

Nel dettaglio, nella mattina dello scorso 2 ottobre, gli agenti della squadra mobile con un team di cinofili antidroga hanno effettuato in città e nelle campagne foggiane una serie di perquisizioni nei confronti di soggetti aventi precedenti per reati contro il patrimonio e stupefacenti. Controlli che hanno portato all’arresto di un pregiudicato di 29 anni sorpreso con quasi 2 kg di marijuana suddivisa in buste termosaldate e nascoste all’interno di un borsone. La perquisizione domiciliare ha permesso inoltre di rinvenire e sequestrare a carico del giovane anche materiale utile per il confezionamento, bilancini di precisione, maschere utilizzate per il travisamento e un giubbotto antiproiettile.

Le ulteriori perquisizioni nel quartiere “Ferrovia” hanno portato alla denuncia di un altro 29enne pregiudicato, che nonostante i domiciliari è stato trovato in possesso di alcuni grammi di hashish. L’attività della polizia si è estesa anche alle campagne foggiane e nei pressi di via Trinitapoli, interrati in un uliveto abbandonato, sono stati rinvenuti quasi 3 kg di hashish suddiviso in panetti per un valore al dettaglio di circa 18 mila euro.