Un arsenale pronto all’uso stipato un garage. All’interno, kalashnikov, pistole e munizioni, insieme a parrucche e altro materiale per il travisamento utile per compiere rapine. E’ quanto scoperto e sequestrato dalla polizia, nel quartiere ‘San Bernardino’ di San Severo. L’operazione è avvenuta dopo il maxi-sequestro di eroina e cocaina dello scorso 4 dicembre che porto all’arresto di due pregiudicati. Nel corso dei controlli, l’attenzione degli agenti si è concentrata in un box apparentemente usato come pertinenza di qualche abitazione.

Il locale, nonostante fosse abbandonato, era chiuso da una porta in ferro e questo ha insospettito gli agenti che hanno proceduto con l’accurata perquisizione scovando l’arsenale. All’interno un fucile mitragliatore, due pistole, maschere di gomma, parrucche, abiti, passamontagna e un casco integrale. Tutte le armi erano ben oleate e perfettamente funzionanti e pronte all’uso. Le pistole erano munite di caricatore così come kalashnikov. Sequestrate anche alcune centinaia di cartucce e munizioni, tipico armamento da guerra.

All’interno del box vi erano anche diverse confezioni di guanti in lattice e delle radio ricetrasmittenti. Durante le perquisizioni è stata trovata anche della droga, 5 panetti di hashish del peso di mezzo chilogrammo. In un altro locale vicino a quello sottoposto al controllo è stata rinvenuta e sequestrata un’Audi A4, con targa ribattuta, radioline ricetrasmittenti e strumenti da scasso e di effrazione. Sul posto sono intervenuti anche gli agenti della polizia scientifica che sono a lavoro per verificare se le armi rinvenute siano state utilizzate in precedenti eventi criminosi.