“L’ho lasciato nella stradina”, con queste parole una telefonata anonima per avvisare di aver lasciato il telefono cellulare strappato dalle mani di un bambino di sei anni in via Saverio Altamura a Foggia. Un gesto che l’Osteria “La Giara” aveva denunciato attraverso le immagini delle telecamere di videosorveglianza condannando l’accaduto e lanciando un appello a tutti i cittadini. L’eco della rapina ad un bambino che giocava con il suo cellulare ha fatto il giro del web e l’indignazione è divenuta rabbia.

L’uomo, evidentemente capendo di averla combinata grossa, ha deciso di restituire il telefono tra le altre cose, non funzionante. Il bambino, seduto su di uno scalino della via, era scoppiato in lacrime subito dopo la rapina mentre il responsabile era scappato facendo perdere le proprie tracce anche se prima di strappare il telefono dalle mani del piccolo aveva anche distratto il fratello maggiore chiedendogli una sigaretta.

Il responsabile ha deciso di chiamare il giorno dopo l’attività commerciale per dire che l’aveva lasciato nella stradina. Una storia che non ha un vero e proprio lieto fine ma che continua a far riflettere per senso e modalità.