Giovane coppia sorpresa con la droga, lui aggredisce i poliziotti e viene arrestato

Giovane coppia sorpresa con la droga, lui aggredisce i poliziotti e viene arrestato

Attimi di tensione in un’abitazione, Indagata a piede libero la compagna

Nel contesto di una attività info-investigativa, finalizzata al contrasto dei reati inerenti il traffico e lo spaccio di sostanze stupefacenti, Agenti della Polizia di Stato della Squadra Mobile, nel pomeriggio del 16 settembre u.s., hanno tratto in arresto S.L., pregiudicato classe ‘91 con precedenti specifici, per i reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, detenzione di munizionamento di arma comune da sparo, resistenza e minacce a P.U., indagando in stato di libertà per i medesimi reati anche la compagna, M. R. R., foggiana classe 1995.

In particolare, i poliziotti del “Gruppo Falchi” della Squadra Mobile si portavano presso l’abitazione di S.L., all’interno della quale gli Agenti avevano la presenza oltre che di quest’ultimo, anche della sua compagna convivente M. R. R., classe 1995 e di un giovane estraneo al nucleo familiare. Resi edotti i presenti del motivo della presenza del personale di polizia, gli agenti iniziavano l’attività di perquisizione incontrando viva resistenza opposta da S. L. e dalla compagna M. R. R. S. L. infatti, nel corso dell’attività di polizia giudiziaria, nel chiaro intento di ostacolarne l’attività, si scagliava contro il personale di polizia afferrando gli agenti e proferendo al loro indirizzo ingiurie e minacce; mentre M. R. R., con il medesimo intento, si avvinghiava agli agenti in quel momento impegnati a contenere l’escandescenza del compagno.

Nel corso della perquisizione gli agenti rinvenivano nel vano cucina, riposta in alcuni pensili a nicchia, in tutta evidenza: una custodia porta occhiali di colore nero, al cui interno erano custoditi complessivamente 34 involucri di carta da forno, contenenti sostanza stupefacente del tipo hashish, per un peso di grammi 62,92; un pezzo di sostanza stupefacente del tipo hashish del peso di grammi 4,40; una pochette beige contenente complessivamente 8 buste di cellophane a loro volta contenenti sostanza stupefacente del tipo marijuana per un peso di grammi 29,20; un barattolo in vetro regolarmente chiuso con tappo a vite contenente sostanza stupefacente del tipo marijuana del peso di grammi 32,81; 2 bilancini di precisione perfettamente funzionanti; 6 lame da cutter intrise di sostanza stupefacente; un contenitore in plastica contenente altre 2 lame per cutter inutilizzate; 2 confezioni di buste in cellophane alcune con chiusura a pressione altre da chiudere con termosaldatura; un grinder per triturare la sostanza stupefacente; oltre ad altro materiale idoneo per il confezionamento delle singole dosi di droga. Sopra un’angoliera con porta di vetro veniva rinvenuto un pane di sostanza stupefacente del tipo hashish del peso lordo di grammi 95. All’interno di detto mobile venivano rinvenuti due cartucce per pistola inesplose. Sequestrata anche una somma di denaro di oltre 1000 euro quale presumibile provento di attività illecita.

Attese le risultanze dell’esame narco-test cui le sostanze stupefacenti rinvenute sono state sottoposte e la flagranza del reato di detenzione di differenti tipi di sostanza stupefacenti (gr. 162,32 di hashish) ( gr. 62,55 di marijuana), già confezionate, S. L. è stato tratto in arresto e su disposizione del P.M. di turno associato presso la Casa Circondariale di Foggia a disposizione dell’A. G. procedente.