Infiltrazioni mafiose, sciolto il consiglio comunale di Cerignola

È giunta l’ufficialità da Palazzo Chigi. Il Comune sarà affidato ad un commissario

l consiglio comunale di Cerignola sciolto per infiltrazioni mafiose. È giunta l’ufficialità da Palazzo Chigi. «Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dell’interno Luciana Lamorgese, a seguito di accertati condizionamenti da parte delle locali organizzazioni criminali, a norma dell’articolo 143 del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali, ha deliberato lo scioglimento per diciotto mesi del Consiglio comunale di Cerignola (Foggia) e il contestuale affidamento dell’amministrazione dell’ente a una commissione di gestione straordinaria». Lo rende noto il comunicato del Cdm.