Elezioni, caos per candidature in Forza Italia

Elezioni, caos per candidature in Forza Italia

La Procura indaga sugli appalti di una società del Comune

Un gruppo di potere che farebbe da padrone nel Comune di Foggia, gestendo parte degli appalti pubblici della città. Per esempio quelli dell’Ataf, la società foggiana di trasporto pubblico. Un’inchiesta della magistratura lancia una nuova luce sulla prossima campagna elettorale.

La Procura di Foggia sta indagando su alcuni esponenti del centrodestra pugliese di Capitanata: tra loro Massimino Di Donna, suocero del sindaco Franco Landella. E padre di Michaela, prima dei non eletti in Forza Italia a Foggia nelle elezioni regionali del 2015. E ora probabile candidata forzista alle politiche del 4 marzo. Secondo la Procura, Di Donna avrebbe un ruolo centrale perché “dagli atti di indagine appare in grado di influire sulle procedure di gara, avvalendosi dei suoi stretti rapporti con il sindaco di Foggia, suo affine”.