Alla Lega di Foggia non piace la fuga in avanti mediatica di Fratelli d’Italia. Il riferimento è alla conferenza stampa di ieri dove i meloniani presentando la riorganizzazione del partito hanno chiesto, soprattutto, al sindaco Landella una maggiore presenza in giunta. La Lega avvisa gli alleati: «Prima delle poltrone ci sono i programmi».

«Nel ritenere legittima e, per certi versi, condivisibile, la richiesta dei Fratelli d’Italia di procedere ad aggiustamenti all’interno dell’esecutivo che governa la città di Foggia nell’ottica di un rilancio complessivo dell’azione amministrativa, ci duole dover puntualizzare che non sono le telecamere il luogo più consono per trattare un argomento di tale importanza, che dovrebbe basarsi su proposte e programmi, prima che sui nomi». È quanto dichiarano in una nota i segretari provinciale e cittadino della Lega Salvini Premier, Daniele Cusmai e Antonio Vigiano.