Serie D, doppio Lattanzio ed il Cerignola batte la Sarnese con il minimo sforzo

L’Audace resta in scia a Picerno e Taranto: domenica prossima trasferta a Nola

Neanche il tempo di metter la palla al centro del campo che Vitofrancesco da destra assiste perfettamente lo stacco di testa di Lattanzio che completamente libero batte Mennella. E’ uno a zero dopo neanche due giri di lancette e per l’Audace Cerignola è il preludio ad una gara decisamente in discesa contro una volenterosa Sarnese. Secondo successo consecutivo per gli uomini di Bitetto che al “Monterisi” tornano a gioire, con il più classico dei risultati e cioè 2 a 0, con una doppietta proprio dell’ex attaccante della Fidelis Andria che arriva in doppia cifra. Debutto per l’under Ingrosso in difesa in casa Audace e Vitofrancesco-Loiodice sulle ali. Per la Sarnese, del neo tecnico Pepe, il solo Lepre quale riferimento offensivo ma già gara da incubo dopo un minuto e mezzo con il gol di Lattanzio tutto solo nel cuore dell’area di rigore. Ancora padroni di casa in avanti con Foggia che calcia alto sulla traversa dopo un perfetto stop di petto. Gli ospiti provano a farsi minacciosi dalle parti di Abagnale senza riuscirci, mentre l’Audace amministra e Foggia spreca una doppia chance, prima facendosi rimpallare la conclusione, poi alzando troppo un pallone morbido. Alla mezz’ora, però, la Sarnese si rende molto pericolosa: cross di Sorriso per il tuffo di testa di Sellitti, ma Abagnale con un bel colpo di reni sventa la minaccia. Nel finale di frazione, i padroni di casa accelerano per giungere al raddoppio prima del riposo ma il destro di Loiodice è troppo blando per far male a Mennella. Al 41′, poi, arriva il bis di Lattanzio, praticamente identico al primo gol: Carannante scodella in area, l’attaccante sempre di testa realizza la sua personale doppietta e chiude virtualmente il match.

Ripresa a ritmi decisamente più blandi: rete annullata a Lattanzio, poi tanto possesso palla del Cerignola ma le occasioni latitano. I tanti cambi non consentono di aumentare il ritmo e così la prima annotazione arriva a poco più di dieci minuti dal termine quando anche alla Sarnese viene annullata una rete a Sellitti, colto in fuorigioco su cross di Lepre. Lattanzio va vicino alla tripletta su di un servizio di Longo, ma il suo tiro coglie la parte alta della traversa. Finisce senza altri sussulti e con la situazione in testa alla classifica immutata: domenica prossima per gli ofantini la trasferta a Nola, oggi battuto dal Pomigliano e atteso mercoledì anche dal recupero a Picerno.