La polizia di Foggia ha emesso un’ordinanza di divieto di avvicinamento nei confronti di un uomo del posto, di 34 anni, perché gravemente indiziato di atti persecutori. L’uomo una volta finita la relazione con la ex compagna, con cui aveva anche un figlio, ha cominciato ad assumere comportamenti molesti e ossessivi. Le inviava messaggi durante la notte, per convincerla a tornare con lui, la ingiuriava con frasi anche volgari. È arrivato perfino a pedinarla e ad appostarsi nei locali da lei spesso frequentati il sabato con le amiche e il nuovo compagno, minacciandola anche di morte. Pertanto è stata necessaria l’ordinanza.